Decreto Covid19 Cosa Fare?

Il Coronavirus blocca l’Italia, cosa dovremmo fare?

Preoccuparsi o non Preoccuparsi? Questo è il problema!

Oggi in farmacia è stata una giornata molto dura…

Grazie ad un messaggio di Whatsapp che diceva che la Vitamina C combatte e previene il Coronavirus, (cosa che peraltro io ho continuato a dire per tutto il periodo) le persone si sono scatenate e abbiamo venduto una marea di vitamina C.

La Vitamina C è un ottimo antivirale e combatte tutti i virus, ma non è da ieri che ha quest’azione e come la Vitamina C ci sono tanti altri antivirali altrettanto efficaci come ad esempio l’Echinacea, l’Uncaria, il Tea Tree oil, la Rosa Canina che è anche fonte di vitamina C.

Perchè ci sono tante piante ad azione antivirale?

Perchè in natura le piante si devono difendere dall’ambiente esterno, quindi anche dai virus, quindi i loro fitocomplessi hanno ottime proprietà antivirali. 

Quindi adesso che è finita la Vitamina C nelle farmacie e non la troverai più, non ti disperare, ma affidati al consiglio del tuo farmacista perchè se è esperto in medicina naturale saprà indicarti un rimedio altrettanto valido.

Perchè un decreto così restrittivo?

La problematica per cui bisogna preoccuparci non è tanto il Coronavirus in sè, ma la velocità della sua diffusione.

Infatti il Coronavirus, benchè sia un virus di cui non si ha il vaccino è abbastanza curabile.

La sintomatologia è quella influenzale e molte persone si fanno una semplice influenza. Come molte persone sono asintomatiche. Alcune però vanno in contro a complicanze da polmonite virale.

La velocità di diffusione del virus combinata alla popolazione italiana mediamente piuttosto anziana, che ha già altre problematiche di salute, rende preoccupante e pericolosa la diffusione del contagio.

Non solo gli anziani possono avere crisi respiratorie, ma anche i giovani e in questi casi è necessario essere intubati in rianimazione.

Ovviamente se al pronto soccorso arriva un anziano di 65 anni e un giovane di 20 secondo te chi salveranno? E’ più logico salvare quello di 20 perchè è una forza lavoro e non un pensionato. E poi ha tutta la vita davanti, credo che anche tu se devi scegliere di salvare tuo figlio/tuo nipote o te stesso preferiresti salvare la vita più giovane…

Quindi il vero problema è che le Cure non sono uguali per tutti se non si riesce a bloccare la diffusione del virus, quindi molti ci lasceranno le penne!

Questo è il motivo per cui queste misure di contenimento presenti nel decreto sono così restrittive.

Ma perchè si diffonde così velocemente?

Il Motivo per cui il Codiv19 si diffonde in modo così rapido è che resta vivo sulle superfici per tantissimo tempo.

Pochi virus riescono a durare così tanto fuori dall’organismo ospite.

Quindi la cosa principale è Pulire spesso le superfici, i vestiti e farsi la doccia completa tutti i giorni quando si rientra a casa (per chi lavora).

La diffusione avviene attraverso la saliva degli starnuti e i colpi di tosse, ma anche semplicemente il vapor acqueo che emettiamo parlando.

Per questo è importante che tutti mettano la mascherina e rispettino la distanza di sicurezza di 1 metro.

Visto che le mascherine non si trovano più in giro e c’è anche una speculazione ASSURDA, vi consiglio di focalizzarvi molto sulla distanza di sicurezza. Quest’accorgimento da solo può fare molto di più di una mascherina.

Pensate che questa mattina in farmacia una signora è entrata accusandoci di vendere tutte le mascherine alle forze dell’ordine e alla protezione civile. Motivo per cui secondo lei non le vendiamo ai clienti.

Vorrei dire a questa “cara” signora che la sua arroganza e le sue supposizioni sono totalmente infondate.

Purtroppo non abbiamo più mascherine anche noi farmacisti, che siamo in prima linea e giornalmente a contatto con le persone ammalate, quindi altamente a rischio.

Io stessa sto portando una mascherina usa e getta (durata 8 ore) da 2 settimane.

E se un farmacista si ammala la farmacia va in quarantena e chiude!

Se tutte le farmacie chiudono non ci sarà più il servizio farmaceutico nè medicina per le persone!

Lo Stato non è in grado di rifornire neanche chi dovrebbe garantire un servizio importante!

Secondo me per tutelarci la cosa migliore è fare il servizio a battenti chiusi, così siamo tutti più protetti perchè anche chi si serve è all’aria aperta e non in un ambiente chiuso che favorisce il contagio.

Prossimamente probabilmente vedrete parecchie farmacie che faranno così. Spero che tu capisca che è per il bene collettivo, non perchè ti vogliamo chiudere fuori dai nostri esercizi.

Spero di essere stata utile e mi raccomando metti in pratica le direttive che ti ho consigliato:

  • assumi immunostimolanti
  • rispetta le distanze con gli altri
  • rimani a casa e isolati il più possibile

GUARDA IL VIDEO: